Akademie der Wissenschaften zu Göttingen

Opera di edizione dei documenti pontifici della Pius-Stiftung

Il Papato fu l’unica istituzione medievale che riuscì a far valere ampiamente le sue pretese universa- listiche passando sopra il particolarismo politico di un’Europa frammentata in regioni, regni e signorie territoriali. Oltre alla sua funzione di centro della politica ecclesiastica, la Curia romana conseguì pure una cospicua importanza come centro spirituale e culturale e divenne un motore decisivo dei processi di integrazione e di modernizzazione dell’Europa. E’ difficile valutare appieno l’ impor- tanza degli impulsi provenienti da Roma durante l’intero periodo medievale ai fini dell’organizzazione e della costituzione di uno spazio culturale europeo.

I documenti della cancelleria pontificia sono testimonianze primarie dell’autorità papale, esercitarono un influsso durevole sull’evoluzione della scrittura e sugli usi di cancelleria dei paesi europei e assursero a motore della comunicazione medievale in virtù della loro straordinaria importanza sia quantitativa che qualitativa.

Pertanto lo studio dei documenti pontifici è uno dei campi di ricerca non solo più interessanti, ma anche maggiormente significativi della medievistica e della storia europea. Tenendo conto delle attuali tendenze all’integrazione europea e alla globalizza- zione i mutevoli rapporti tra il centro romano e le sue “periferie” rimangono di un valore unico e attuale

up